Accademia Italiana di Scienze Forestali

Italian Academy of Forest Sciences

D’Autilia U., Pennacchini F., Berretta C. – L’arte di tenere razionalmente le selve. La normativa che disciplina il governo dei boschi. La metodologia didattica a sostegno della formazione nelle Scuole del Corpo forestale dello Stato

doi 10.4129/2cis-uda-art

Citazione/Citation
D’Autilia U., Pennacchini F., Berretta C., 2015 – L’arte di tenere razionalmente le selve. La normativa che disciplina il governo dei boschi. La metodologia didattica a sostegno della formazione nelle Scuole del Corpo forestale dello Stato. In: Atti del II Congresso Internazionale di Selvicoltura. Progettare il futuro per il settore forestale, Firenze, 26-29 novembre 2014. Firenze: Accademia Italiana di Scienze Forestali. Vol. 2, p. 878-884. ISBN 978-88-87553-21-5. http://dx.doi.org/10.4129/2cis-uda-art

Titolo: L’arte di tenere razionalmente le selve. La normativa che disciplina il governo dei boschi. La metodologia didattica a sostegno della formazione nelle Scuole del Corpo forestale dello Stato
Title: Rational management of forests – Woodland management in accordance with current regulations – Didactic methodology supporting education in the State Forestry Corps schools

Riassunto: Il Corpo Forestale dello Stato è una forza di polizia ad ordinamento civile specializzata nella difesa del patrimonio agroforestale italiano e nella tutela dell’ambiente (legge 6 febbraio, n.36), la Scuola provvede alla formazione, all’addestramento, all’aggiornamento e alla specializzazione del personale del Corpo, nonché a richiesta, di quello dipendente da altre amministrazioni, ivi compreso quello dei servizi tecnici forestali regionali di altri operatori dell’ambiente. L’attività del Corpo ha prevalenza nelle aree rurali e montane e la stessa prevenzione di polizia e contrasto agli illeciti e alle alterazioni dell’ambiente connesse in violazione della relativa normativa, presuppone una spiccata conoscenza scientifica e tecnica della natura e dei sui sistemi. La formazione del forestale deve pertanto completarsi con un ricco bagaglio di conoscenze che costituiscono un presupposto imprescindibile per la corretta applicazione della disciplina normativa del settore. Nel caso della selvicoltura e in generale di tutte le attività antropiche che si svolgano o che hanno interazioni con il bosco, la formazione non può prescindere dalla conoscenza scientifica e tecnica tipicamente forestale (es, danno ambientale). L’intervento che verrà presentato mira ad illustrare la didattica che la Scuola ha specificatamente predisposto per preparare i forestali in questo specifico ambito, in occasione dell’imminenza del corso Vice Ispettori, è stato predisposto una sorta di manuale delle escursioni esterne, delle esercitazioni in campo. Il lavoro consiste in una serie di schede rappresentanti percorsi formativi che si disimpegnano nelle diverse tipologie di bosco, di governo, di trattamento, in modo da rappresentare il più completo quadro selvicolturale possibile in ambito Appennino centrale. Il manuale è in grado di descrivere didatticamente i percorsi, completando agli aspetti botanici naturalistici con quelli selvicolturali e dendrometrici, con i riferimenti normativi della disciplina che li governa, e le possibili connessioni o esposizioni ai crimini in danno all’ambiente. I più innovativi strumenti di rilevamento topografico e di conoscenza del territorio sono stati utilizzati per il rilevamento e la sua rappresentazione grafica (QGIS, GPS, TERRASYNC,PATHFINDER). Sono circa 26 i percorsi didattici cui si intende presentare il modello adottato per realizzarli e rappresentarli. Credo possa essere di aiuto, stimolo o confronto anche per altri istituti di formazione, università e mondo accademico.

Summary: The State Forestry Corps (Corpo Forestale dello Stato) is a civilian police agency responsible for protecting Italy’s agro-forestry heritage and environment (Law n. 36 of 6th February). The State Forestry Corps School provides education, training, updating and specialization for the personnel of the Corps as well as for the employees working for other government institutions, including the technical forestry services of other environmental agencies. The State Forestry Corps mainly operates in rural and mountain areas. A technical and scientific knowledge of the environmental issues is necessary to prevent and combat environmental crimes. The forest ranger has to know all legal regulations and apply them correctly. As for management forestry and all the human activities that take place or are related to forest, a specific technical and scientific education is required (i.e. environmental damage). The purpose of this presentation is to explain the teaching activities that the School has organized to train the forest rangers in this specific field. On the occasion of the forthcoming Deputy Inspector course (Corso Vice Ispettori) a handbook of outdoor training activities has been written. It consists of educational sections explaining different types of forest, woodland management and treatment in order to give the most complete framework for forestry in the Central Apennine area. Different subjects are described in this handbook: botany as well as forestry and dendrometry, with reference to the regulatory framework and the possible environmental damages connected. The most innovated topographic instruments have been employyed to measure, detect and graphically represent areas (QGIS, GPS, TERRASYNC, PATHFINDER). There are about 27 educational activities together with the
explication of their realisation and I think this handbook could be helpful and stimulating also for other educational institutions, universities, etc.

Parole chiave: governo dei boschi, Scuole del Corpo Forestale dello Stato, metodologia didattica a sostegno della formazione.
Keywords: woodland management, State Forestry Corps schools, didactic methodology supporting education.

Download PDF file