Accademia Italiana di Scienze Forestali

Italian Academy of Forest Sciences

Borchi S., Miozzo M. – Monitoraggio compositivo e strutturale della Foresta de La Verna (Italia – AR) attraverso la gestione selvicolturale dal 1890 a oggi

doi 10.4129/2cis-sb-mon

Citazione/Citation
Borchi S., Miozzo M., 2015 – Monitoraggio compositivo e strutturale della Foresta de La Verna (Italia – AR) attraverso la gestione selvicolturale dal 1890 a oggi. In: Atti del II Congresso Internazionale di Selvicoltura. Progettare il futuro per il settore forestale, Firenze, 26-29 novembre 2014. Firenze: Accademia Italiana di Scienze Forestali. Vol. 1, p. 249-256. ISBN 978-88-87553-21-5. http://dx.doi.org/10.4129/2cis-sb-mon

Titolo: Monitoraggio compositivo e strutturale della Foresta de La Verna (Italia – AR) attraverso la gestione selvicolturale dal 1890 a oggi
Title: Monitoring compositional and structural features of La Verna Forest (Italy – AR) through silvicultural management from 1890 to present

Riassunto: La foresta della Verna, collocata attorno al Santuario francescano, è stata oggetto di una gestione plurisecolare della quale restano numerose documentazioni e testimonianze storiche, sia di tipo descrittivo che quantitativo, relative a modalità selvicolturali, composizione e struttura assunte nel corso del tempo. Obiettivo dello studio era la comprensione delle dinamiche evolutive, attraverso l’allargamento di osservazioni basate su dati compositivi e strutturali già analizzati per il secolo 1902-2001. Sono stati messi a confronto, per inventariazione successiva, con i dati del 2001 quelli raccolti nel 1890, quando il Comune di Firenze fece redigere un piano di coltivazione. Utilizzando dati volumetrici, descrittivi e cartografici, è stata ricostruita la selvicoltura empirica praticata dai frati, basata sulla compresenza di fustaia, prevalentemente mista, e ceduo, con strutture poco definite e spesso ibride, comunque sempre con prelievi limitati, destinati all’autoconsumo. Il confronto dei volumi cormometrici rilevati nelle particelle del 1890 e la redistribuzione dei volumi del 2001 sulle stesse, resa possibile dall’utilizzo della tecnologia LiDar, ha consentito di documentare non solo l’allargamento delle aree boscate, ma un generale aumento delle provvigioni legnose, con una media di quasi cinque volte i valori iniziali, anche se con situazioni diversificate. I confronti volumetrici, associati a quelli descrittivi, hanno reso possibile rilevare e misurare l’evoluzione del bosco nelle singole particelle, valutando l’incidenza di fattori climatici, come la tromba d’aria di fine 1943, di evoluzioni naturali e selvicolturali da forme di ceduo a fustaie, di evoluzione di fustaie verso strutture complesse e vetuste.

Summary: The forest of La Verna, bordering the Franciscan Sanctuary, was managed for centuries: original documents and historical evidences are still available. They give us descriptive and quantitative information describing silvicultural practices that reshaped forest composition and structure in the course of time. Objective of the study is to evaluate the evolutionary dynamics, through the enlargement of observations based on compositional and structural data already analyzed for the century from 1902 to 2001. Data of 1890 have been compared with those of 2001, obtained as results of a cultivation plan developed by the Municipality of Florence. Using volumetric, descriptive and cartographic data, we have identified empirical silviculture practiced by monks, characterized by the presence of high forest, mostly mixed, and coppice, with poorly defined structures, often hybrid, always with limited wood harvesting for self-consumption. The comparison of logs volumes recorded in parcels in 1890 and those measured in 2001 in the same parcels, by LiDAR technology, showed not only the expansion of wooded areas, but a general increase in wood volumes, with an average of almost five times the initial values, even if there are different situations. Volumetric comparisons associated with descriptive ones, made it possible to measure the evolution of the forest in specific parcels and to evaluate the impact of climatic factors, such as the tornado of 1943, of natural evolution and silvicultural approaches that brought from coppice to high forest as well as the evolution of high forest into complex and old-growth forests.

Parole chiave: selvicoltura, foreste vetuste, storia forestale, inventari.
Keywords: silviculture, ancient forests, forest history, forest inventories.

Download PDF file