Accademia Italiana di Scienze Forestali

Italian Academy of Forest Sciences

Gonthier P., Faccoli M., Garbelotto M., Capretti P. – Invasioni biologiche ed effetti sulla biodiversità forestale

doi.org/10.4129/2cis-pg-inv

Citazione/Citation
Gonthier P., Faccoli M., Garbelotto M., Capretti P., 2015 – Invasioni biologiche ed effetti sulla biodiversità forestale. In: Atti del II Congresso Internazionale di Selvicoltura. Progettare il futuro per il settore forestale, Firenze, 26-29 novembre 2014. Firenze: Accademia Italiana di Scienze Forestali. Vol. 1, p. 155-160. ISBN 978-88-87553-21-5. http://dx.doi.org/10.4129/2cis-pg-inv

Titolo:  Invasioni biologiche ed effetti sulla biodiversità forestale
Title: Bioinvasions and their effects on the forest biodiversity

Riassunto: Le invasioni operate da organismi esotici costituiscono un effetto collaterale della globalizzazione. La frequenza di introduzione di patogeni e insetti nocivi alle foreste è in continuo aumento in tutte le aree del mondo, incluso nei Paesi del Mediterraneo. Le conseguenze delle invasioni operate da patogeni e insetti sugli ecosistemi forestali sono molteplici e complesse. Sebbene la morte di singoli individui o di gruppi di piante a causa di specie esotiche possa talvolta determinare effetti benefici sulla biodiversità e sull’ecosistema foresta, creando ad esempio i presupposti per la rinnovazione naturale, nella maggior parte dei casi tali benefici sono solo temporanei e l’invasione può invece causare notevoli danni economici ed ecologici, inclusa la riduzione della consistenza numerica delle popolazioni di specie native. L’intervento volto ad eradicare il patogeno o l’insetto nelle prime fasi del suo insediamento è nella maggior parte dei casi impedito dalla difficoltà di riconoscere tempestivamente un organismo esotico, soprattutto se nell’area di introduzione sono presenti organismi nativi simili. Tra il momento dell’introduzione e quello della sua individuazione possono trascorrere diversi anni e quando l’introduzione è segnalata è ormai troppo tardi per intervenire con programmi di eradicazione. In questo contesto sono esaminate le conseguenze attuali e potenziali sugli ecosistemi forestali, i fattori determinanti l’invasività e gli orientamenti di difesa per alcuni tra i principali patogeni e insetti invasivi presenti nel nostro Paese, la maggior parte dei quali inclusi nelle liste A2 o Alert della European e Mediterranean Plant Protection Organisation (EPPO), tra cui Heterobasidion irregulare, Hymenoscyphus pseudoalbidus, Dryocosmus kuriphilus e scolitidi del genere Xyleborus e Xylosandrus.

Summary: Biological invasions caused by introduced organisms represent collateral effects of globalization. The fre- quency of introduction of forest pathogens and pests is on the rise worldwide, including in Mediterranean countries. The consequences of such introductions on forest ecosystems are various and complex. Although the death of single trees or group of trees caused by introduced pathogens and pests may occasionally determine beneficial side-effects on biodiversity and on forest ecosystems, promoting for instance natural regeneration, in most cases these beneficial effects are only transient and the invasion may cause economic and ecological damages, including a reduction of the number of trees of native species. The successful eradication of invasive pathogens and pests is often hindered by our inability to promptly recognize exotic organisms, especially if similar native organisms are present in the introduction area. It may take years for the pathogen or pest to be identified and such delay may prevent successful eradication campaigns. In this paper we examine the actual and potential effects on forest ecosystems, the factors driving the invasion and control strategies for some relevant invasive pathogens and pests present in Italy, most of which listed in the European and Mediterranean Plant Protection Orga- nisation (EPPO) A2 or Alert Lists, including Hetero- basidion irregulare, Hymenoscyphus pseudoalbidus, Dryocosmus kuriphilus and ambrosia beetles of the genera Xyleborus and Xylosandrus.

Parole chiave: Heterobasidion irregulare, Hymenoscyphus pseudoalbidus, Dryocosmus kuriphilus, Xyleborus spp., Xylosandrus spp.
Keywords: Heterobasidion irregulare, Hymenoscyphus pseudoalbidus, Dryocosmus kuriphilus, Xyleborus spp., Xylosandrus spp.

Download PDF file