Accademia Italiana di Scienze Forestali

Italian Academy of Forest Sciences

D’Aprile F., Tapper N., Marchetti M. – Climate variability in sustainable forest management

doi 10.4129/2cis-fd-cli

Citation/Citazione
D’Aprile F., Tapper N., Marchetti M., 2015 – Climate variability in sustainable forest management. In: Proceedings of the Second International Congress of Silviculture. Designing the future of the forestry sector. Florence, 26.29 November,  2014. Firenze: Accademia Italiana di Scienze Forestali. Vol. 2, p. 958-963. ISBN 978-88-87553-21-5. http://dx.doi.org/10.4129/2cis-fd-cli

Title: Climate variability in sustainable forest management
Titolo: Variabilità climatica nella gestione forestale sostenibile

Summary: Changing climate conditions are known to influence forest tree growth response and the CO2 cycle. Dendroclimatological research has shown that the climate signal, species composition, and growth trends have changed in different types of forest ecosystems during the last century. Tree growth also shows variability and trends that can be non-stationary during time under current and demonstrated changes in climate variability at the geographic, regional, and local levels, even at relatively short distance between sites. Yield tables, site quality indices, age class, rate of growth, and spatial distribution are some of the most frequently used tools and parameters in forest planning and management. However, these methods do not involve climate variability during time although climate is the main driver in trends of forest and tree growth. Previous research warns that forest management under changing climatic conditions could amplify its negative effects. For example, changing climate conditions may impact on temperature and/or precipitation thresholds critical for forest tree growth. Forest biomass, resilience, and CO2 storage may be altered and damaged unless forest planning and management implement the relationships between climate variability and trends of tree growth. A positive aspect is that periods of favourable climate conditions may allow harvesting higher amounts of wood mass and storage of more CO2 than traditional planning methods and, the average length of both favourable and adverse periods may lie within the valid period of a forest management plan. Here, we show a conceptual development to implement climate variability in forest management in the view of further research experimentation.

Riassunto: É noto che il cambiamento delle condizioni climatiche influenza la risposta di accrescimento delle piante ed il ciclo della CO2. La dendroclimatologia ha mostrato che segnale climatico, composizione specifica ed andamento dell’accrescimento si sono modificati in diverse tipologie di ecosistemi forestali durante l’ultimo secolo. Sotto gli attuali e dimostrati cambiamenti della variabilità del clima a livello geografico, regionale e locale, l’accrescimento degli alberi mostra variabilità ed andamenti che possono essere incostanti nel tempo anche a distanze fra siti relativamente brevi. Nella pianificazione e gestione forestale, tavole dendrometriche, alsometriche, indici di fertilità o qualità stazionale, classi di età, e distribuzione spaziale sono alcuni tra i parametri e strumenti più usati. Tuttavia, questi metodi non considerano la variabilità climatica nel tempo sebbene il clima sia il fattore principale nell’andamento della crescita dell’albero e della foresta. Ricerche precedenti hanno avvertito riguardo al rischio che la gestione forestale sotto i cambiamenti climatici possa amplificarne gli effetti negativi. Per esempio, i cambiamenti del clima possono avere impatti su soglie di temperatura e/o precipitazione critiche per l’accrescimento; biomassa forestale, resilienza ed immagazzinamento della CO2 possono venire danneggiati a meno che la pianificazione e la gestione forestale comprendano le relazioni fra variabilità del clima e gli andamenti di accrescimento delle piante forestali. Un aspetto positivo però è che periodi con condizioni climatiche favorevoli
possono permettere prelievi maggiori ed un più alto stoccaggio di CO2 rispetto ai metodi di pianificazione usuali. Inoltre, la durata media dei periodi favorevoli ed avversi sembra giacere entro il periodo di validità di un piano di gestione forestale odierno. Qui mostriamo uno sviluppo concettuale per l’uso della variabilità del clima nella gestione forestale nell’ottica della continuazione della ricerca.

Keywords: climate change, forestry, sustainability, time, management.
Parole chiave: cambiamenti climatici, foreste, sostenibilità, tempo, gestione.

Download PDF file