Accademia Italiana di Scienze Forestali

Italian Academy of Forest Sciences

Giordano E., Recanatesi F. – L’evoluzione dell’insegnamento forestale: il caso Italia

doi 10.4129/2cis-eg-evo

Citazione/Citation
Giordano E., Recanatesi F., 2015 – L’evoluzione dell’insegnamento forestale: il caso Italia. In: Atti del II Congresso Internazionale di Selvicoltura. Progettare il futuro per il settore forestale, Firenze, 26-29 novembre 2014. Firenze: Accademia Italiana di Scienze Forestali. Vol. 2, p. 818-821. ISBN 978-88-87553-21-5. http://dx.doi.org/10.4129/2cis-eg-evo

Titolo: L’evoluzione dell’insegnamento forestale: il caso Italia
Title: The evolution of Forestry Education: the Italy case

Riassunto: Le “Scienze forestali” si sono formate per risolvere i problemi sorti in seguito al secolare rapporto tra l’uomo e la foresta. Dopo la descrizione delle origini dell’insegnamento forestale in Europa nella metà del secolo XVIII, vengono presi in esame i principali cambiamenti che si sono verificati nella didattica fino ai nostri giorni, dopo la nascita delle Scuole forestali. I programmi formativi assumono con il passare del tempo maggiore autonomia nei vari paesi e la durata dei corsi passa da due a quattro anni. Il crescente aumento demografico della popolazione mondiale verificatosi dalla metà del XIX secolo impone alle Scienze forestali di contribuire alla soluzione di problemi planetari come il mantenimento degli equilibri climatici e la difesa e conservazione delle risorse forestali. Gli anni 70 rappresentano l’inizio di una maggiore considerazione della multifunzionalità delle foreste che doveva portare dopo la Conferenza di Rio sull’ambiente al riconoscimento del ruolo prioritario delle foreste per la sopravvivenza delle popolazioni. Questo avvenimento influenza positivamente l’educazione forestale e si assiste così ad una nuova impostazione interdisciplinare dei programmi di studio impartiti in numerosi Dipartimenti Universitari. Nel caso Italia, dal 1999, accanto alla classica laurea quadriennale o quinquennale, sono state introdotte la laurea triennale e la laurea specialistica o magistrale allo scopo di facilitare un inserimento più rapido degli studenti nel mondo del lavoro. Dopo 15 anni e dopo l’applicazione della Legge Gelmini con l’abolizione delle Facoltà e la delega della formazione ai Dipartimenti, l’offerta didattica si presenta molto frammentata e risponde solo parzialmente alle esigenze del mondo del lavoro. Sarebbe quindi auspicabile per superare la generale incertezza un incontro intersettoriale tra i fruitori della filiera foresta-legno-ambiente.

Summary: The “Forestry Sciences” were formed to solve the problems that arose as a result of the centuries-old relationship between man and forest. After the description of the origins of teaching forestry in Europe in the mid-eighteenth century, are illustrated the major changes that have occurred in education to this day. The training programs will take more autonomy in the various countries and the length of courses change from two to four years. The growing population of the world, that occurred starting from the mid-nineteenth century, requires Forestry Sciences to contribute to the solution of global problems such as climate, defence and conservation of forest resources. The 70’s represents the beginning of a greater consideration of the multifunctional role of forests that had to lead, after the Rio Conference on the environment, at the recognition of the key role of forests for the survival of populations. This event has a positive influence in forest education and so there is a new interdisciplinary curriculum taught in many University Departments. Since 1999, in Italy, in addition to the traditional four/five-year degree, have been introduced bachelor’s degree and master’s degree in order to facilitate a more rapid entry of students into the labor market. After the application of the recent Gelmini law with the abolition of the Faculties and teaching entrusted to the Departments, the Forestry Education results very fragmented and only partially fulfills the requirements of the labor market. It would therefore be desirable to overcome the general uncertainty by the realization of the meeting among the stakeholders of the forestry and environmental sectors.

Parole chiave: scienze forestali, Università.
Keywords: forestry education, University.

Download PDF file