Accademia Italiana di Scienze Forestali

Italian Academy of Forest Sciences

Dey D.C., Guyette R.P., Schweitzer C.J., Stambaugh M.C., Kabrick J.M. – Restoring oak forests, woodlands and savannas using modern silvicultural analogs to historic cultural fire regimes

doi.org/10.4129/2cis-dcd-res

Citation/Citazione
Dey D.C., Guyette R.P., Schweitzer C.J., Stambaugh M.C., Kabrick J.M., 2015 – Restoring oak forests, woodlands and savannas using modern silvicultural analogs to historic cultural fire regimes. In: Proceedings of the Second International Congress of Silviculture. Designing the future of the forestry sector. Florence, 26.29 November,  2014. Firenze: Accademia Italiana di Scienze Forestali. Vol. 1, p. 116-122. ISBN 978-88-87553-21-5. http://dx..doi.org/10.4129/2cis-dcd-res

Title: Restoring oak forests, woodlands and savannas using modern silvicultural analogs to historic cultural fire regimes
Titolo: Restauro delle savane e dei boschi di quercia utilizzando le moderne conoscenze derivanti dalla ricerca sulla storia degli incendi

Summary: Variability in historic fire regimes in eastern North America resulted in an array of oak savannahs, woodlands and forests that were dominant vegetation types throughout the region. In the past century, once abundant savannahs and woodlands have become scarce due to conversion to agriculture, or development of forest structure in the absence of fire. In addition, the future dominance of oak forests is uncertain due to chronic low regeneration potential of oak across the region and insufficient overstory recruitment.  Restoration of oak savannahs and woodlands, and sustaining oak forests are primary goals for land management agencies and conservation organizations. Insights learned from fire history research can be used to guide silviculture prescriptions to achieve these goals. Restoration of oak savannahs and woodlands requires a long-term regimen of prescribed burning, but it takes a combination of prescribed fire, timber harvesting and forest thinning to efficiently produce desired structure and composition. Sustaining oak savannahs and woodlands requires an occasional longer fire-free period to allow for replacement of the overstory by recruitment of trees from the reserve of oak sprouts that have accumulated in the understory.  Prescribed fire is useful for sustaining oak forests, but it must be used judiciously to minimize timber damage and decreases in value. Integrating fire in a silvicultural prescription that uses the shelterwood regeneration method to promote competitive oak reproduction has been successfully applied in the eastern US to sustain oak forests.  Restoration of oak ecosystems is possible but requires innovative combinations of traditional practices, including prescribed burning.

Riassunto: Nel corso della storia il regime variabile degli incendi nell’America nord-orientale ha provocato la formazione di una serie di savane a quercia, che nel passato rappresentavano il tipo forestale dominante in tutta la regione. Nel secolo scorso, queste formazioni si sono rarefatte sia per la conversione del suolo all’agricoltura sia per l’evoluzione della struttura forestale in assenza di incendi. Il futuro di queste formazioni è inoltre incerto per la scarso potenziale di rinnovazione naturale della quercia. Per questi motivi la conservazione e il restauro delle savane e dei boschi di quercia sono obbiettivi primari per gli enti di gestione del territorio e le agenzie per la conservazione della natura. Le conoscenze derivanti dalla ricerca sulla storia degli incendi possono essere usate per definire linee guida selvicolturali per raggiungere questi obbiettivi. Il restauro delle savane e dei boschi di querce richiede un regime di fuoco prescritto di lungo termine, associato a prelievi legnosi e
diradamenti per indirizzare la foresta verso la struttura e la composizione desiderata. È poi necessario un periodo esente da incendi occasionali, per consentire il reclu- tamento di nuovi individui dalla riserva di polloni che si sono accumulati nel piano inferiore. Il fuoco prescritto è utile ma deve essere usato razionalmente per ridurre al minimo i danni al soprassuolo. Associato a schemi selvicolturali basati sul trattamento a tagli successivi, il fuoco prescritto è stato impiegato con successo per la conservazione e la promozione delle foreste di quercia degli Stati Uniti orientali.

Keywords:  sustainability, silviculture, fire, regeneration, recruitment.

Parole chiave: sostenibilità, selvicoltura, fuoco, rigenerazione, selezione

Download PDF file