Accademia Italiana di Scienze Forestali

Italian Academy of Forest Sciences

Merlino A., Baliva M., Di Filippo A., Piovesan G., Solano F. – Analisi strutturali e dendroecologiche su popolamenti di Quercus petraea subsp. Austro thyrrenica Brullo, Guarino e Siracusa nel Parco Regionale delle Madonie (Sicilia)

doi.org/10.4129/2cis-am-ana

Citazione/Citation
Merlino A., Baliva M., Di Filippo A., Piovesan G., Solano F., 2015 – Analisi strutturali e dendroecologiche su popolamenti di Quercus petraea subsp. austrothyrrenica Brullo, Guarino e Siracusa nel Parco Regionale delle Madonie (Sicilia). In: Atti del II Congresso Internazionale di Selvicoltura. Progettare il futuro per il settore forestale, Firenze, 26-29 novembre 2014. Firenze: Accademia Italiana di Scienze Forestali. Vol. 1, p. 183-189. ISBN 978-88-87553-21-5. http://dx.doi.org/10.4129/2cis-am-ana

Titolo:  Analisi strutturali e dendroecologiche su popolamenti di Quercus petraea subsp. austrothyrrenica Brullo, Guarino e Siracusa nel Parco Regionale delle Madonie (Sicilia)
Title: Structural and dendroecological analysis of Quercus petraea subsp. austrothyrrenica Brullo, Guarino & Siracusa in the Madonie Natural Park (Sicily)

Riassunto: Il bosco di rovere (Quercus petraea subsp. austrothyrrenica Brullo, Guarino & Siracusa) di Pomieri (PA), rappresenta per la Sicilia un popolamento di rilevante interesse scientifico, naturalistico e paesaggistico, in quanto unico per estensione nel sud del continente europeo al limite meridionale del suo areale. Scopo di questo studio è stata la valutazione dello stato di conservazione della rovere e la sua risposta alla variabilità climatica attraverso lo studio della crescita radiale. Sono state dunque eseguite analisi dendroecologiche e strutturali attraverso rilievi in sei aree di saggio in alcune zone rappresentative e omogenee dal punto di vista stazionale. Le analisi mostrano una struttura verticale complessa, descrivibile come un mosaico strutturale legato a differenti fasi dello sviluppo. Ne sono indice un aumento di necromassa ed il ripristino delle dinamiche di rinnovazione naturale che nel tempo porteranno il bosco ad assumere caratteri di vetustà. Le analisi dendroecologiche mostrano che la rovere meridionale può essere considerata una specie sensitiva alle variazioni climatiche. In particolare mostra che gli accrescimenti sono altamente influenzati dalle piogge, specialmente dagli apporti di acqua nel periodo tardo primaverile.

Summary: The sessile oak forest (Quercus petraea subsp. austrothyrrenica Brullo, Guarino & Siracusa) of Pomieri (PA), represents for Sicily a great scientific, naturalistic and landscape-based interest woodland, because it is the only woodland of significant extension located in the southern Europe at the southern limit of its distributional area. Main purpose of this study was the evaluation of the conservation status of sessile oak and of its response to climate variability through an analysis of radial growth. Therefore, dendroecological and structural analysis were done in 6 plots in a few representative and homogeneous areas. Transect ana- lysis showed that stand vertical structure is complex, being generated by a mosaic of patches belonging to different phases of stand structural development, resulting in an increase of deadwood, the restart of the natural regeneration dynamics that will lead to old- growth status. Dendroecological analysis show that southern Italian sessile oak can be considered sensi- tivite to climatic variations. In particular, it shows a variation in radial growths that is highly dependent on rainfall, especially on the amount of water available in late spring period.

Parole chiave:  anelli di accrescimento, diversità strutturale, Quercus petraea, Sicilia, dendroecologia.
Keywords: tree-ring, structural diversity, Quercus petraea, Sicily, dendroecology.

Download PDF file